Di Leo Ricatto, Cosimo

3,500.00 

Serie di 5 fotografie: Photo Theory of making sculpture, 1998/2002

0 Views

In stock

Qty
Email

Cosimo Di Leo Ricatto

Nato a Catania nel 1950. Giunto a Milano nel 1968, vi ha frequentato l’accademia di Brera ottenendo il diploma nel 1973. Dal 1981 si è trasferito a New York, dove tuttora vive e lavora.

Dedicatosi prima alla fotografia, il suo primo lavoro era svolto con questa tecnica, e solo in seguito, per evoluzione interna del lavoro stesso, si è rivolto alla pittura e infine alla scultura.

La prima personale la tiene nel 1976, cui fa seguito un gruppo numeroso di esposizioni personali tra cui: nel 1977 alla galleria Il Milione di Milano; nel 1978 al Palazzo dei Diamanti di Ferrara; nel 1979 alla galleria Unimedia di Genova e Centrosei di Bari; nel 1980 al Mulino Feyles di Torino; dal 1982 la presenza è più americana e le esposizioni lo mostrano, tutte a New York: al P.S. 1 (room 202) e The Parallel Window; nel 1984 alla White Columns; nel 1986 alla Albert Totah Gallery; nel 1989 e nel 1990 alla Sandra Gering Gallery; le personali più recenti: 1998, Photo Theory of Making Art, Recalcati Arte Contemporanea Torino; Oh! No! Please! Please! Please! Marco Noire Arte Contemporanea Torino; poi alla Sandra Gering Gallery, New York; 1999, Crossing, Hospitalhof Stuttgart, Germany; Oh! No! Please! Please! Please! Galeria A.M.S. Marlborough, Santiago, Chile; 2000, Photo Theory of Making Art, They Cover Themselves with Layers of Meaning and Metaphor, galleria Graziano Vigato, Alessandra; 2001, Suspended, Velan Centro D’arte Contemporanea, Torino; Galleria Seno, Milano. Altrettanto numerose le partecipazioni alla Biennale di Venezia, nel 1976 e nel 1980; quindi la presenza, nel 1976, al 27° Salon de la Jeune Peinture di Parigi e nel 1980 alla Mostra Nuova Immagine al Palazzo della Triennale di Milano; nel 1982 a Feces Photographs alla Grey Art Gallery di New York; altre due presenze al P.S. 1 nel 1984: The Family of Man, 1955-1984, curata da Marvin Heiferman, e The New Portrait, curata da Jeffrey Deitch; infine, più recentemente , all’Annual Small Works Show dello Sculpture Center di New York. Le ultime colletive: 2000, Neue Kunst in altem Gemauer, Galerie Studio 10, Chur, Switzerland; Drawing, Trans Hudson Gallery, New York, curated by Joseph Szoecs.

Sul suo lavoro hanno scritto critici d’arte italiani e americani, tra cui citiamo, almeno, Demetrio Paparoni, Daniela Palazzoli, Flavio Caroli, Flaminio Gualdoni, Richard F. Shepard, Gene Thornton, Kay Larson, Charles Hagen, Valentin Tatransky, Dan Cameron, Judy Collishan, Pat McCoy.

B&W - Color

Technique

stampa professionale su carta Epson Professional Media Watercolor

Other

firmata datata numerata sul retro, portfolio di 5 fotografia ognuna di dimensioni 33 x 48 cm

Edition

9 di 12

SKU: Ricat001 Category: