Cottarelli, Pierluigi

1,575.00 

Luce Bugatti Campogalliano, 2017

0 Views

In stock

Qty
Email

Ludwig Wittgenstein in uno dei suoi punti del “Tractatus logico – philosophicus” del 1917 scriveva che il genero umano – ovvero sia donne che uomini – possono sognare solo cose già viste e catalogarle in funzione della propria cultura.

Da quanto sopra enunciato, se sin dalla storia scultorea Greca le “Cariatidi” le abbiamo viste con i nostri occhi, le nostre emozioni, riferite ad una ben determinata funzione statica (di colonna, pilastro, a sopportare i carichi gravitazionali) snellite dalla loro graziosità e sinuosità femminile, nei nostri sogni per quanto siano creativi (ad esempio immaginarle a guidare una Bugatti) possiamo solo concretizzarle matericamente in pietra, sia perché viste, sia perché la pietra assorbe egregiamente gli sforzi di compressione, ovvero di resistere nel tempo sino ad giorni nostri – quello che Gio Ponti definiva Perpetuità – .

Detto ciò, il progetto “Luce Bugatti Campogalliano” vuole nel mio intento iniziare una rivoluzione plastica / formale liberandosi da schemi precostituiti sia reali che surreali.

Le mie “visioni” vogliono scomporre e ricomporre temi quali la sensualità, la lussuria, la bellezza etica ed estetica delle forme femminili dilatandole nel tempo e nello scatto a qualcosa di non ancor visto.

La magnificenza dello studio della luce progettata nei corpi di fabbrica della Bugatti Campogalliano (MO) dall’architetto GianPaolo Benedini, mi ha permesso di amplificare il range indefinito delle funzioni lineari corporee, realizzando nella struttura compositiva fotografica “modelli” non ancora catalogabili.

Pierluigi Cottarelli

Dimensions 100 x 66.4 cm
B&W - Color

Tecnica

stampa a getto plotter su carta Felix Scholler True Fibre, natural white, 100% cellulose. Supporto in mdf da 2 cm di spessore, con costa di attacco foto/mdf di color blu

Tiratura

2 di 7

SKU: cot004 Category: